mercoledì 15 settembre 2010

Donnamoderna.com contest

In questo momento sono sprovvista di un qualsiasi tipo di macchina fotografica, il che è molto grave per una fashion blogger! Ma presto mi rifarò e mi scuserete :) Intanto ho un problemino per partecipare al contest, indetto da Donnamoderna.com, relativo alla scelta delle fashion blogger, che saranno coinvolte per la fashion week milanese. Partecipare è molto semplice: bisogna creare e fotografare l’outfit, che s’intende indossare per assistere alle sfilate.

Per far fronte al problema ho deciso di proporre alla redazione di Donnamoderna.com l’outfit utilizzato per la presentazione dei Levi’s Curve ID. Come ho già detto nel post relativo, si tratta di un look chic, che non impegna, bon ton e giovanile, impreziosito da pezzi unici.

Infine vi invito a seguire la sezione sfilate in diretta, dove, appunto, vengono pubblicate le sfilate in tempo reale e la sezione blog delle sfilate, dove, invece, alcune fashion blogger, e spero anche io, vi terranno costantemente aggiornate sui look migliori avvistati nei backstage e i trend della prossima primavera/estate 2011.


martedì 14 settembre 2010

My first interview

Cliccando qui potrete leggere la mia intervista a cura di Chiara Dal Ben per Girlpower! :)

PS. Continuate a seguirmi! A breve nuovi post e le foto dei Curve ID!:)

giovedì 9 settembre 2010

My outfit for the Levi’s launch Curve ID

Inutile dire quanto sia, ancora, entusiasta del mio viaggio a Londra e di questa straordinaria esperienza come denim blogger. Ringrazio infinitamente il team di Levi’s e Lost in Fashion, che ha lavorato duramente per noi e ha reso tutto ciò possibile!

In questo post, però, non parlerò tanto della mia “London experience” quanto del mio outfit scelto per la presentazione della linea “Curve ID”. Ho cominciato a pensare al mio outfit non appena mi è stato comunicato che il 2 settembre sarei partita alla volta di Londra, ma la decisione non è stata poi così tanto facile. Sin da subito ho pensato che quello sarebbe stato il mio “biglietto da visita” e per questo volevo che mi rappresentasse al 100%. Chic informale e divertente. La classicità della giacca, infatti, è stata sdrammatizzata dagli shorts in jeans a vita alta e dagli stivali-semi cuissardes dal tacco basso. La t-shirt bianca basica, invece, è stata impreziosita da una collana in cristalli molto luminosi. Un altro pezzo chiave dell’outfit sono, sicuramente, gli orecchini, che mi fanno letteralmente impazzire. Sono realizzati a mano in un negozietto locale trovato di recente per caso e per mia grande fortuna! I materiali usati sono la pasta di corallo, molto più resistente del corallo vero e proprio, e l’argento.

Il risultato mi ha molto soddisfatta e spero sia piaciuto anche a voi!

martedì 7 settembre 2010

Finalmente riesco a raccontarvi della mia esperienza londinese, vissuta grazie a Levi’s e Lost in fashion. Dopo il rientro a casa sono stata molto indaffarata ed ora eccomi qua a scrivervi.

The first day - L’avventura è cominciata il 1 settembre alle ore 9 del mattino quando il treno diretto a Milano Centrale è partito. Dopo sei lunghe ore di viaggio sono alla stazione di Milano diretta all’albergo a Malpensa, dove incontrerò le altre cinque denim blogger. Abbiamo trascorso tutto il pomeriggio e la serata parlando di noi, della nostra passione per la moda e di questa comune esperienza. Abbiamo, così, ingannato il tempo chiacchierando e scherzando nella hall dell’albergo.


The second day - La mattina del 2 settembre la sveglia suona prestissimo alle 4!:S; alle 6 circa, al check-in ci aspettano la cara Lucia e Fabrizio. Il volo è tranquillo e io ne approfitto per recuperare qualche ora di sonno. Atterrati, ci dirigiamo subito al St Martins Lane Hotel, dove ci attende la presentazione dei “Levi’s Curve ID”.

Dapprima assistiamo ad un bellissimo video di backstage e di interviste sulla campagna pubblicitaria, le cui protagoniste sono: Lykke Li (Bold Curve), Violet/Pixie Geldof (Demi Curve) e Miss Nine (Slight Curve). Inoltre ci viene spiegata la filosofia dei nuovi jeans, basata sulla ricerca di tre tipologie differenti di forme del corpo femminile e non di taglie. Lo scopo, infatti, è quello di ottenere una vestibilità migliore del jeans, un capo d’abbigliamento usato da tutte le donne e per questo il più amato, ma allo stesso tempo anche quello più difficile da indossare senza difetti e per questo quello più odiato. L’intento della collezione “Curve ID” è proprio quello di risolvere questo problema e di permettere a tutte le donne di indossare jeans perfetti per il proprio corpo.




Successivamente ci rechiamo nella “fitting room” dove ci vengono prese le misure con un particolarissimo centimetro e così tutte abbiamo l’opportunità di indossare questi jeans strepitosi, che si adattano perfettamente al corpo, come una seconda pelle, senza fare alcun difetto.


Il pomeriggio è dedicato ad un giro di negozi favolosi in Regent Street, in primis lo store Levi’s, poi All Saint’s (c’era un vestito favoloso, che prima o poi sarà mio *__*), Top Shop e Liberty.



Verso le cinque ritorniamo in albergo per un cambio di look e tutte pronte a farci truccare e coccolare dai make up artists dei cosmetici Benefit (dalle foto potrete notare che tutte abbiamo scelto un trucco Smoky Eyes molto leggero).



E di corsa al party allo Studio Valbonne a Soho, una serata indimenticabile! Nel club c’erano anche alcuni vip: Liam Gallagher (Oasis), Alexa Chung, Henry Holland, Professor Green.


Questa è l’ultima foto scattata, prima di salire sul pulmino che ci ha portato portato all’aereoporto, destinazione Italia!

Grazie a tutti per questa bellissima esperienza e grazie anche a tutte le ragazze, Martina, Rebecca, Elisa, Venera e Martina, che mi hanno permesso di “rubare” le loro foto(purtroppo la mia macchina fotografica si è rotta proprio in quei giorni L!)e di avermi fatto compagnia in questa straordinaria avventura!

Bye Bye

Indian style with a jeans jacket


Per questo post a tema libero ho deciso di proporvi un outfit adottato alcune sere fa. Una serata fresca, il cui tempo non prometteva molto bene e così ne ho approfittato per indossare i miei stivali color tortora, primo acquisto per la prossima stagione invernale. Arrivano quasi al di sopra del ginocchio e ambiscono ad imitare i cuissardes veri e propri, quegli stivali altissimi che arrivano a coprire metà coscia, ahimè lusso di poche fortunate dalle gambe chilometriche. Inoltre indosso una giacchettina molto corta di jeans, un pò anni ’80, un abitino corto con le maniche a sbuffo e
dalla stoffa molto leggera con piccoli disegni floreali e geometrici color prugna, marrone e verde su sfondo bianco e degli orecchini artigianali con pietra verde. L’aria era carica di umidità e per tenere a bada i capelli un po’ gonfi e ribelli li ho raccolti in una treccia laterale a cui ho aggiunto un headband a treccina, ottenendo così un look in perfetto “indian style”.

Se volete cliccando qui potrete leggere lo stesso post sul blog ufficiale lostindenim.blogspot.com e lasciare qualche commento!;)