giovedì 28 aprile 2011

Binf: il social network della moda



“Business in fashion” nasce grazie a Davide Gambarotto e ad un pool di amanti ed esperti del settore moda, desiderosi di mettere a servizio di giovani artisti la loro esperienza, per aiutarli a farsi conoscere in un mondo così vasto e competitivo quale è la moda.

Binf è una sorta di vetrina virtuale in cui i propri iscritti possono sponsorizzarsi, ampliare le proprie conoscenze e trovare nuove occasioni di lavoro, godono di un servizio di Press Office e della possibilità di organizzare eventi, come sfilate e concorsi. C’è, inoltre, una sezione dedicata all’e-commerce, in cui si possono presentare e commercializzare i proprio lavori.

Binf, insomma, è aperto a tutti gli addetti ai lavori:   manager, redattori, buyer, shoowroom, agenti, boutique, fashion designer, stylist, make up artist, fotografi, personal shopper, image consultant, PR, cool hunter, visual merchandiser.

Entrare a far parte della community è semplice: una volta compilato il form di iscrizione viene fatta una selezione degli iscritti, che vengono contattati e fornite loro una user ed una password, che consentono l’accesso all’area utenti e la creazione di un profilo, in cui è possibile inserire informazioni, quali biografia e contatti, ma anche foto e video personali e delle proprie creazioni.
In homepage, alla quale hanno accesso anche i non iscritti, si dà spazio, invece, a interviste e news del settore e ciò permette ai partecipanti di farsi conoscere anche all’esterno.

Cosa pensate di questo social network, dedicato interamente al nostro amore, la moda? Io credo sia qualcosa di molto interessante, considerando che Internet , oggi, è uno strumento, davvero, molto potente.

lunedì 25 aprile 2011

Easter outfit


Cari lettori come avete trascorso la Pasqua? Spero bene! Io l'ho passata con la mia famiglia, tutta riunita a casa della nonna! La giornata era calda e soleggiata ed ero desiderosa di indossare qualcosa di colorato e fresco. Così ho deciso di indossare uno dei miei ultimi acquisti da Zara, il blazer rosa evidenziatore abbinato ad una t-shirt basica, impreziosita da una collana girocollo in cristalli (che avete già visto qui).
Le foto, purtroppo, non sono un granchè!










Pink blazer: Zara
Basic T-shirt: Intimissimi
Necklace: Unknown
Shoes: Made In
Bag: Furla
Sunglassess: Vintage Fiorucci
Ring: Accessorize
Bracelet: Dodo


Vi auguro una divertente Pasquetta e inizio settimana!

martedì 19 aprile 2011

Fitflop: anche lo sporty-wear si tinge di fashion.


Premettendo che non sono un’amante dell’abbigliamento sportivo, ho deciso, pertanto, di dedicare un po’ della mia attenzione al brand Fitflop. Se non fosse stato per la campagna pubblicitaria, che ha catturato il mio interesse, forse, non starei qui a parlarne. Una fusione tra sport, salute, benessere e un pizzico di fashion. D’altronde in una società, come la nostra, in cui l’occhio vuole la sua parte e diamo molta importanza alle apparenza, era inevitabile che lo sporty-wear non si convertisse alla cura meticolosa dei dettagli e al risultato estetico. Fitflop ne è un esempio.
FitFlop è un brand inglese, idea geniale di Marcia Kilgore, una ex personal trainer e impegnatissima mamma lavoratrice. Marcia ha pensato ad una scarpa che rendesse più efficace la camminata, ma che fosse anche un prodotto alla moda. Le FitFlop sono state sviluppate nel 2006 dal dipartimento di biomeccanica della London South Bank University. Sono uniche per la loro tecnologia Microwobbleboard che permette ai muscoli delle gambe di lavorare più a lungo semplicemente camminando. La suola a tripla densità assorbe gli urti della camminata, migliora l’attività muscolare di gambe e glutei, mentre riduce lo stress a schiena e articolazioni.
Con il passare della stagioni le collezioni si sono ampliate sempre di più, arricchendosi di modelli e colori, non più solo per donna ma anche per uomo e bambino.

Vi ho riportato le foto dei modelli che preferisco e che potrebbero essere tranquillamente sfoggiate durante le passeggiate al parco, altro che scarpe sanitario-ortopediche! 





P.S. Qualcuno dice che, addirittura, sono un ottima arma per combattere la più grande guerra, che noi, donne siamo costrette a combattere, la cellulite. Voi le avete provate, qualche consiglio?










venerdì 15 aprile 2011

Masculine look

Terzo appuntamento con: “New trends: autunno/inverno “2011-12
Nelle famiglie, sempre più spesso, è la donna “che porta i pantaloni”. La donna, oggi, continua ancora la sua emancipazione e combatte per la sua parità, contro l’uomo. Lo sfida nel lavoro, nel sociale e in famiglia, appunto. E nella moda gioca con il suo lato maschile, mantenendo sempre saldo il suo fascino di donna.
Per il prossimo inverno, accessori tipicamente maschili come la cravatta e il papillon o il tailleur tornano ad occupare un posticino più o meno spazioso nei nostri armadi. A dire la verità io avrei già fatto un pensierino al papillon classico nero…!


Michael Kors

Frankie Morello

 Ralph Lauren

Ralph Lauren

Moschino

 Salvatore Ferragamo

Salvatore Ferragamo

 Dolce&Gabbana

Dolce&Gabbana

Armani, Francesco Scognamiglio e Byblos.







mercoledì 13 aprile 2011

Colorize your style with Tie-ups "High Contrast Collection"

Fashion is duotone.


La filosofia del brand non è cambiata: utilizzo di plastiche pregiate, ecosostenibili e di qualità. Ma il design mnimal, che contraddistingue da sempre i loro prodotti, si presenta con un carattere più forte e deciso. Una fibbia dai colori accesi e brillanti  si staglia sul bianco ottico della cintura, un bicolore d’impatto che non vuole passare inosservato. Fibbia e ardiglione sono proposti nei colori più cool della stagione, per dare un tocco "duotone" al tuo clothing style. High Contrast è disponibile nei tre modelli Basic, Slimcut e Kids.
Slimcut collection: innovazione in 2 centimetri. Tie-ups slimcut si propone come accessorio particolarmente adatto al fashion femminile. 


Basic collection: la prima nata in casa Tie-ups. è il modello unisex per eccellenza. È già un classico tra gli accessori di moda, ed ha fatto conoscere il brand tie-ups® nel mondo.



Kids collection: let’s play. Un prodotto comodo, sicuro e colorato come tie-ups® non poteva non avere un modello dedicato ai bambini...per questo è nata tie-ups® kids, la cintura ripensata per i più piccoli.


Cosa ne pensate di questa nuova collezione? Io la trovo fresca, interessante e, davvero, innovativa. La mia attenzione, ovviamente, non poteva che ricadere sulla linea slimcut; la mia preferita? Sono indecisa tra quella con la fibbia verde e quella con la fibbia rosa. Aspetto i vostri pareri!




Tie ups Spring/Summer 2011

Fashion is general. Style id individual.


Vogue culture



Tie-ups, brand moderno e al passo con i tempi, fa proprio il motto di E. W. Chase: “Fashion is general. Style is individual.” e propone per la stagione calda 2011 otto nuove style collections in grado di tradurre le principali categorie stilistiche del momento in pattern cromatici a tema, pensati per le esigenze estetiche di tutti.
“Tie-ups” è la prima plastic belt, realizzata con plastiche pregiate. Ecologica, riciclabile al 100%, one-size e impermeabile”è un prodotto made in Italy dal design inconfondibile. Minimal e colorata, la “tie-ups” aggiunge una nota di freschezza e innovazione a qualunque clothing style. 



L’inimitabile plastic belt firmata Tie-ups è acquistabile, anche, online, nell’e-shop del brand, dove potrete consultare il catalogo, con tutti i prodotti disponibili oppure crearne una personalizzata.



Le mie preferite appartengono alle collezioni “summer fashionistas” e “zen garden” , le vostre quali sono?





 Summer fashionistas: la palette giusta per chi vuole vivere appieno il momento attuale, anche cromaticamente.



Zen garden: colori tenui per un look che riesce a coniugare innovazione e citazione, leggerezza e classicità.

martedì 12 aprile 2011

Acqua for Life by Giorgio Armani


Da circa due settimane non controllavo la posta elettronica e, oggi, mi sono ritrovata sommersa di e-mail, alcune riguardanti il blog e diversi inviti a mostre e presentazioni, a cui, purtroppo, non ho potuto prender parte.

Per iniziare ho deciso di parlarvi di un’iniziativa molto interessante, di cui mi ha parlato, gentilmente, Matthieu, community manager:  Acqua for Life Challange, un progetto e un’operazione di solidarietà mondiale, 54 sono i paesi, che vi partecipano, realizzata da Giorgio Armani in collaborazione con l’organizzazione non governativa Green Cross International.
Lo scopo: fornire almeno 40 milioni di litri di acqua potabile a chi ne ha davvero bisogno ed a costruire pozzi di acqua pulita e sicura in Ghana. 




Per aderire all’iniziativa, attiva già dal 1Marzo, è semplice: basta acquistare un flacone di fragranza Acqua di Giò o Acqua di Gioia; Giorgio Armani si impegna a donare 100 litri di acqua potabile ai bambini Ghanaesi ed alla loro communità.
L'acquirente avrà poi la possibilità di raddoppiare i litri in un click, inserendo il codice che troverà sulla confezione del profumo, sulla pagina di Acquaforlife online su Facebook, cliccando qui.

venerdì 8 aprile 2011

Czech me out! Missing Praha



Cinque giorni indimenticabili. Una città strepitosa e magica. Sopratutto di notte, quando mi è sembrato di percepire un alone di mistero e di segreto avvolgere l'intera città. Spero di ritornarci presto con alcuni amici.
































PS. Se avete intenzione di trascorre qualche giorno nella capitale ceca vi consiglio:1 di assaggiare il dolce buonissimo, che mangio in una delle foto, di cui, purtroppo, non ricordo il nome; 2 di vivere la città di notte (la vista dal ponte principale è qualcosa di spettacolare); 3 passare almeno una serata al Karlovy!